Salone del Mobile 2019. Rinascimento del design

Un viaggio nel nuovo mood all'insegna della creatività compositiva

Anche quest'anno Arredogroup era presente al Salone del Mobile di Milano.

Quella del 2019 è stata un’edizione caratterizzata da un nuovo rinascimento del design.

Che gli espositori siano sempre stati nel mood con lo spirito della Design Week è risaputo, ma il 2019 ha sancito uno spazio inedito, un salto avveniristico. Creatività, innovazione e sartorialità sembravano parlare non solo una nuova lingua, ma a un tipo di "abitante" nuovo, una persona che ignora il barocco e il sontuoso e che si rivolge al minimal, un minimal tecnologico e funzionale.

La ricerca sui materiali si è spinta ai massimi criteri di resistenza, autorigenerazione, semplicità d'uso e linee pulite. Insomma, la nuova tendenza sembra ribadire che tutto dev'essere bello, ma nello spirito di Michelangelo che lavorava togliendo. Una tendenza che mira all'essenziale degli ambienti perché sia l'uomo a riconquistarli con la propria presenza e personalità.

In questa edizione, inoltre, la luce è entrata con decisione come elemento che crea volumi intangibili ma percettibili. Ombre, proiezioni e squarci luminosi arricchiscono e dilatano lo spazio, lo arredano generando sensazioni forti, geometrie particolari e ambienti molto emozionali.

Facciamo il punto, quindi, andando a vedere le proposte dei più importanti espositori, visti da noi.

 

Guarda il video su YouTube

Calligaris

Lo stand di Callegaris era concepito non tanto per valorizzare il singolo prodotto, ma per interpretare l'esperienza immersiva in un ambiente trasformato dalle linee proposte.

Moretti Compact

Solidità e funzionalità sono da sempre per Moretti la risposta alle aspettative di clienti che l’hanno scelta per la rigorosa efficienza nella gestione degli spazi interni ed esterni. I giochi estetici delle nuove finiture, ampliano la libertà creativa e le verniciature ad acqua ne decretano la visione, rivolta ai valori dell’ecosostenibilità e del benessere in casa. Le nuove forme per le testiere del letto e le nuove imbottiture, sono, inoltre, la narrazione di un’attenta ricerca di materiali innovativi.

Gruppo Tomasella

Gruppo Tomasella ha presentato a Milano una collezione completamente nuova, orientata dall'accostamento di materiali diversi, una rivendicazione del tatto sugli altri sensi, come se l'esperienza fisica di un passo, di uno sfioramento, di un gesto, costituisca la porta privilegiata che si schiude a percezioni nuove che rigenerano.

Devina Nais

Devina Nais ha puntato, invece, su geometrie inedite: pattern elaborati che trasformano il mobile in un oggetto d’arte, sfasature delle altezze e fantasie pop. Non si tratta di un retaggio, ma di una riclassificazione di quanto la Pop Art ha lasciato, soprattutto recuperando dalle sue periferie colori e forme, nello spirito dei graffiti di Keith Haring. Un dinamismo di forme che si propaga alle carte da parati, alle luminarie fino ai tappeti.

Ego Italiano

Diversità e colore che avvolgono con l’anima dell’eterogeneo, è stata, invece, la vivace presenza di Ego Italiano. Il maquillage guidato da un’integrazione all’Italiana fatta dal contrapporsi di ricchezze culturali, di colori diversi, in una sintesi di vitalità e spirito libero.

  • SantaLucia
  • Moretti Compact
  • Calligaris
  • Lube Cucine
  • Creokitchens
  • DevinaNais
  • Arcom
  • Felis
  • Tomasella

Servizio clienti

Lunedì e Domenica
dalle 15.30 alle 19.30 

da Martedì a Sabato
dalle 9.30 alle 12.30
dalle 15.30 alle 19.30

  • Aperti 7 su 7
  • Tel. 320 5694193
  • Cellulare
  • Tel. 320 5694193

VIDEO

NOTIZIE DA FACEBOOK